Il bianco che ammalia

Quando i versanti delle montagne, empi di soffici e bianchi fiocchi, si presentano allo sguardo umano è doveroso ringraziare il Creato per cotanta bellezza. Non rimane che discenderli tracciando spumose serpentine e bagnandosi il volto con gocce, di un cristallo ghiacciato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>